Come aprire una sala scommesse

Vista la notorietà sempre più alta che stanno raggiungendo le agenzie di scommesse sono tante le persone che hanno capito le possibilità di guadagno dietro a questo genere di attività e si domandano come aprire una sala scommesse. Effettivamente nel nostro paese il numero delle sale scommesse sono in netta crescita e gli introiti che girano attorno a questo settore fanno gola, quindi vediamo cosa sono le sale scommesse e come aprirne una.

Prima di iniziare ti consiglio altri articoli del blog che ti potrebbero interessare:

Cos’è una sala scommesse

Una sala scommesse è un’agenzia di betting, ovvero un’attività che fa da intermediario nel settore delle scommesse sportive, lotterie varie e non solo. Parliamo di attività che possono essere molto redditizie, mentre a livello legale queste attività in Italia vengono regolate e devono essere autorizzate dall’AAMS.

Cosa serve per aprire una sala scommesse?

Per capire come aprire una sala scommesse è necessario sapere che i requisiti richiesti ed altri aspetti dipendono anche dal tipo di centro scommesse che si intende avviare: indipendente o in franchising.

La differenza principale sta nel fatto che se si desidera aprire un’agenzia di scommesse per conto proprio tutte le pratiche vanno gestite autonomamente, con i costi da supportare che sono abbastanza elevati e si deve tener conto del fatto che il rilascio delle licenze non è proprio immediato. Praticamente nella maggior parte dei casi passano mesi prima dell’apertura.

Invece scegliendo l’opzione che prevede l’apertura in franchising si riesce ad aprire in maniera più veloce e gran parte della burocrazia viene gestita dall’azienda partner. Ovviamente in entrambi i casi ci sono anche altri pro e contro.

Se si vuole aprire una sala scommesse autonomamente ecco quali sono i passi da seguire:

  • Presentazione della domanda di avviamento all’AAMS.
  • Richiesta ed ottenimento della licenza di pubblica sicurezza in questura.
  • Apertura della partita IVA ed iscrizione alla Camera di Commercio.
  • Fare le convenzioni con le società concessionarie delle licenze (SNAI;SISAL; ecc.).

Invece se ti chiedi come aprire una sala scommesse in franchising devi sapere che ogni società ha le sue regole e propone condizioni diverse, quindi devi approfondire le condizioni offerte dalle varie società per poter scegliere la migliore.

Quanto si guadagna con una sala scommesse

Generalmente i guadagni netti che si possono ottenere aprendo una sala scommesse dipendono da vari fattori:

  • Costo dell’affitto del locale.
  • Posizione della sala scommesse.
  • Costo della licenza AAMS oppure la fee richiesta dal franchisor.
  • Costo dell’ADSL o fibra, elettricità, abbonamenti ai vari canali, schermi, postazioni internet, commercialista, ecc.
  • Tasse da pagare.

Come avrai intuito non è possibile stabilire quanto si può guadagnare, inoltre le percentuali che vengono offerte dai franchisor variano.

Vantaggi e svantaggi

Un’altra domanda che si fa chi vuole capire come aprire una sala scommesse è quali sono i vantaggi e gli svantaggi. Ovviamente per questo tipo di attività i clienti non mancano, ma come abbiamo spiegato precedentemente, i guadagni possono variare ed anche di molto tra un’agenzia e l’altra. Quindi se da un lato si sa che i clienti non mancheranno dall’altra si devono fare i conti attentamente con tutte le spese iniziali e fisse da affrontare, spese che spesso possono anche annullare quasi completamente i guadagni, specialmente in alcuni periodi dell’anno.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *