cfd-azioni

A seguire una completa e semplice guida sui CFD, adatta a chiunque sia intenzionato, o semplicemente curioso, di ottenere più informazioni su tale prodotto.

L’articolo sarà suddiviso in blocchi, all’interno dei quali verranno esaminati dapprima concetti tecnici (seppur in modo semplice) e successivamente esempi pratici. Una volta compreso il funzionamento dei CFD, ci focalizzeremo su determinati aspetti del mondo del trading online. Verrà evidenziato il concetto della diversificazione del portafoglio e quello sull’importanza dello studio.

L’ultimo aspetto, meritevole di approfondimento, sarà basato sui servizi da utilizzare per entrare nel settore dei contratti per differenza e sulle loro principali caratteristiche. Da precisare, infatti, che il mondo del trading online, o dei CFD, è uno dei più delicati in assoluto. Proprio per questo motivo, è importante affidarsi esclusivamente a professionisti del settore con anni e anni di esperienza alle spalle.

Fatte le dovute premesse, entriamo nel vivo della questione cercando di capire cosa sono i CFD.

Cosa sono i CFD online

I CFD, chiamati anche contratti per differenza, sono dei particolari strumenti di negoziazione che permettono di speculare sul differenziale dei prezzi di un titolo. Uno dei modi per poter beneficiare degli andamenti di borsa è basato sull’investimento bancario. In questo caso, l’investitore, dopo essersi accordato con il proprio intermediario finanziario, acquista un pacchetto azionario ad un determinato prezzo. La sua speranza è di rivendere le stesse azioni ad un prezzo maggiorato. In caso di aumento del valore tutto bene, ma cosa succede in caso di crollo dei prezzi?

In questo caso i maggiori rimedi sono tre:

  • Acquistare azioni di una società diversa in modo da diluire la componente del rischio ed equilibrare il proprio portafoglio titoli.
  • Vendere immediatamente le azioni, in modo da recuperare il recuperabile.
  • Attendere periodi migliori nella speranza che i prezzi di borsa salgano il più rapidamente possibile.

Differentemente da ciò, i contratti per differenza non basano la propria operatività sull’acquisto fisico delle azioni, bensì solamente sull’oscillazione dei prezzi all’interno del grafico. Tale caratteristica, permette di associare ai contratti per differenza la cosiddetta “doppia possibilità di negoziazione”. Cerchiamo di capirne di più attraverso un esempio a scopo informativo.

  1. Strategia al rialzo con i CFD: questa prima opzione si basa sulla strategia di acquisto in ipotesi di futuro aumento dei prezzi in borsa.
  2. Strategia al ribasso con i CFD: diversamente da prima, tale operazione è legata ad una strategia di vendita sulla base di una futura diminuzione dei prezzi.

Ciò che un trader cerca di fare, infatti, è anticipare le mosse del mercato, attraverso studi ed analisi, in modo da legare la giusta strategia allo strumento finanziario.

Broker online per operare con CFD

Quando si parla di CFD è importante considerare la scelta sulla migliore piattaforma in circolazione. Uno degli errori più comuni, soprattutto per i nuovi trader, è quello di registrarsi velocemente al primo broker consigliato dall’amico. Diversamente da ciò, è invece importante metterci del proprio e toccare con mano lo strumento che ci permetterà di negoziare con i contratti per differenza.

Affidarsi a piattaforme certificate ed autorizzate dalla CONSOB, per operare nella nostra nazione, è fondamentale per iniziare in totale sicurezza. Altre funzionalità da controllare prima di registrarsi ad un broker online sono: la presenza del conto demo, di vari metodi di pagamento, di numerosi strumenti di analisi e di grafici in tempo reale. Questi ultimi, infatti, risultano essenziali per avviare le differenti analisi attraverso gli indicatori matematici, statistici e probabilistici garantiti dai broker.

CFD: La diversificazione del portafoglio

All’interno del settore del trading CFD online, uno dei concetti più importanti è quello della diversificazione del portafoglio. Di cosa si tratta esattamente? Scopriamolo assieme!

Le piattaforme di negoziazione, precedentemente trattate, danno la possibilità di utilizzare un numero molto elevato di assets finanziari. Oltre alla presenza delle azioni, infatti, è possibile cercare: materie prime, indici di borsa, cambi valutari o criptovalute. Concentrarsi su più strumenti contemporaneamente permette di diluire la componente del rischio. Dividere in più sezioni il proprio portafoglio dà la possibilità di bilanciare eventuali situazioni negative con altrettante ipoteticamente positive.

È importante considerare, infatti, che nel trading online, avere tante piccole opportunità può essere meglio che averne un’unica grande. Uno degli strumenti più inseriti dai trader all’interno dei propri portafogli è l’oro. Viene considerato un bene rifugio per via del suo andamento, ipoteticamente non connesso con quello di altri mercati, e per questo visto come una sorta di “protezione”.

Nonostante ciò, bisogna ricordare che il mondo del trading non può mai essere associato alla perfetta vincita matematica. Per questo motivo è importante diffidare da chi offre sistemi per guadagnare in poco tempo senza sacrifici e conoscenza.

Come fare pratica sui CFD

cfd esercitarsi

Uno dei metodi più utilizzati per poter fare pratica con i CFD è basato sull’uso dei conti demo. Sono dei veri e propri simulatori di borsa e permettono di negoziare con le azioni con soldi non reali. Le migliori piattaforme al mondo offrono questo servizio in maniera totalmente gratuita. Una delle alternative è invece legata alla cosiddetta Borsa Virtuale, offerta da Borsa Italiana.

I vantaggi nell’utilizzo dei simulatori di borsa sono essenzialmente tre:

  • Fare pratica: oltre allo studio su Internet, o sui libri di trading, a fare la differenza nelle negoziazioni è molto spesso l’esperienza. I conti demo si dimostrano molto validi per aumentare le proprie abilità giorno dopo giorno.
  • Testare nuove strategie: all’interno del mondo dei contratti per differenza esistono tantissime strategie operative. Conoscerle tutte immediatamente è davvero impossibile. Uno dei metodi vincenti per individuare la strategia più adatta alle proprie esigenze è l’uso dei simulatori CFD.
  • Verificare la funzionalità del broker: gli account non reali permettono di controllare la fluidità e l’intuitività del software utilizzato, senza il timore di perdere il proprio capitale.

Conclusioni

I CFD si sono quindi dimostrati validi strumenti per negoziare con qualsiasi tipologia di strumento finanziario. Non sono legati a nessun acquisto azionario in forma fisica e permettono di optare per due strategie: al rialzo e al ribasso.

La fase di scelta del broker CFD è risultata essere una delle prerogative fondamentali per iniziare a speculare con servizi efficaci ed efficienti.

Se sei interessato al trading online abbiamo creato un articolo dedicato a 7 segreti che potresti non conoscere!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *